Letture

Vivere tra giornali e quaderni calorosi, l’occhio di una scrivania, la bellezza d’inaugurare taccuini per annotare una scheggia da un libro ingovernabile o il pensiero da un pezzo che scalpita, collezionare pagine dimenticate e un raduno di parole decisive, continuare un ragionamento, scucire una confessione prima che finisca nel pozzo del tempo. Benvenuti nel mio diario stupendo.

Quando i poeti ritornano in città

Il Bar dei Giuramenti è quel gazebo in fondo al mare, sospeso su una nuvola, con i tavolini avoriati che sembrano chierichetti festanti dopo il mistero della fede. Ha come tetto un colabrodo rovesciato dagli infiniti fori, progettato da...

C’era una volta Mario Paciolla

Aveva gli anni di Cristo, parlava più lingue degli apostoli, scriveva poesie, recuperava sogni nei Sud del mondo, aveva il talento dell’inquietudine e il coraggio della libertà, attraversava terre dove gli occhi dell’inferno non chiudono mai le palpebre. C’era...

Terre emerse, il mare di Guzzo

Chi sceglie libri d’intrattenimento o strombazzati cazzeggi narrativi è meglio che esca subito da questo pezzo. Non è una scortesia la mia, ma un avvertimento ragionevole rivolto a chi è abituato a frequentare opere di superficie. Terre emerse di...

Levatevi le scarpe e tornate a vivere

Appena ha intuito che non sarebbe stato il solito agosto, che un improvviso pensiero aviatore aveva sconfinato negli azzurri delle sue sicurezze, atterrando di sorpresa sulla pista della coscienza - un traffico sbalorditivo di sensi di colpa, di sogni...

Il drago della noia

L'ultima telefonata mi ha annunciato che per strada c’è un gran tumulto di gente. La penultima, ricevuta dopo pranzo, era di un caro amico che, con l’entusiasmo di chi è a un passo dalla depressione, mi ha elencato una...

Ascolta il tuo maggio, Napoli

Nell’alterazione dell’umore delle stagioni - diavolerie climatiche cui nessuno sa dare decisive spiegazioni - non varia di una sola rosa l’aria fresca e ‘mbarzamata della primavera partenopea. L’influencer del Pallonetto, di marottiana memoria, avrebbe definito il rapporto tra maggio...

Na cammenata pe’ mme

Pubblico per la prima volta "Na cammenata pe’ mme”, testo scritto in una di queste notti di reclusione a causa del virus con la corona. Avevo l’esigenza di "fermare" un immaginario dialogo a distanza tra un uomo spaesato in...

Niffoi e la scoperta del mare

Archivio pagine buone: da salvare la scoperta del mare nel libro La vedova scalza di Salvatore Niffoi. Scoperta che in letteratura ha sempre avuto un valore fortemente simbolico (vedi Nievo, Dante, Melville, Magris: mare come via di...

Scrittore o giornalista?

Dilemma tutto italiano: quello lì è più scrittore o giornalista? Giornalista-scrittore o scrittore-giornalista? Nel dubbio, i sottopancia made in Italy abbondano di "giornalista e scrittore" o di "scrittore e giornalista", anche se l'interessato, a volte, non è...

Flaiano forever

Ho finito di leggere la biografia su Flaiano di Pascal Schembri dal titolo Un marziano in Italia (Edizioni Anordest, 2010). Il discorso sulla Libertà e l’avventura di Kunt sono trattati impeccabili di satira. Il lavoro sulla parola...