HomeVisioniKechiche e il poema delle natiche

Kechiche e il poema delle natiche

L’inizio di Mektoub My Love – Canto uno (2017), film del regista tunisino Abdellatif Kechiche è un potente inno alla sensualità, un orgasmo continuo, un gioco di sguardi vogliosi, un poema compiuto sul culo abbondante di Ophélie, allevatrice di capre, con il promesso sposo in missione nel Golfo, felicemente infedele nell’età in cui il sesso (quello vero e non virtuale) è un Mojito che va bevuto ogni santo giorno. Non siamo alla presenza di un capolavoro ma di un’opera dove la spiaggia è la Repubblica delle Muse del lato B e la discoteca è l’arena della perdizione. Tony è lo “sciupafemmine” che entra con il corpo in tutte le donne perché è l’unica cosa che gli interessa; Amin è l’intellettuale (sceneggiatore e fotografo) che desidera entrare nelle anime delle ninfe che gli ballano intorno e, per farlo, non smette mai di guardarle, immagazzinare le loro provocazioni con la cinepresa dello sguardo. Fa l’amore con gli occhi e sembra bastargli.

UN FILM CALDO, ACQUATICO DOVE LA SPIAGGIA è LA REPUBBLICA DELLE MUSE DEL LATO B

Mektoub My Love – Canto Uno (2017)

Niente succede in tre ore (troppe) di approcci, sbronze, baci privi di pentimento, schizzi d’acqua, pettegolezzi, frutti assaporati, danze di corpi bagnati, eppure a fine film (finale dolce, accomunabile alle atmosfere di Éric Rohmer) rimane dentro la pienezza dell’estate, il suo tempo illusorio, quel vortice senza freni della giovinezza in un’ambientazione che sa consegnare violenti soli e scenari pastello. Un film caldo, acquatico, mai osceno, che ti invita a perderti in quel miscuglio di desideri e spensieratezza, dove le natiche sono il simbolo della gioia vitale. Calza una meraviglia la citazione del film francese Il sorriso di Claude Miller: «Il solco del sedere è il sorriso della vita».

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Se ti va condividi

Post recenti

I miei libri

distratto il sogno passò

distratto il sogno passò

Tropico della spigola

Un giro di bardo

Tornasole

Stupidi Passanti

Tropico della spigola

Un giro di bardo

Tornasole

Stupidi passanti

Tropico della spigola

Un giro di bardo

Tornasole

Stupidi passanti